VARIE

WAITING FOR > SIMCITY

0

SIMCITY_INT

Oggi mi è impossibile seguire la consueta programmazione. Siamo alla vigilia di un evento che merita addirittura la nascita di una nuova categoria. Conoscete bene la mia passione per i videogiochi. Beh, qui stiamo parlando di un gioco nato da un sogno che prende forma nel 1985 nel progetto “Micropolis” poi mutato in “SimCity” rilasciato nel 1989. “SimCity” vanta moltissimi titoli usciti negli anni su praticamente tutte le piattaforme elettroniche: Amiga, Macintosh, PC IBM, Commodore 64, Atari ST, Super Nintendo, Saturn, Windows, PlayStation, N64, Game Boy Advance, Linux, Mac OS X, Wii, Nintendo DS, iPad, Android. Riprendo fiato. Risulta evidente che dal Commodore 64 ad Android vi è un abisso di evoluzione tecnologica, che ha visto morire e nascere ditte, sistemi, linguaggi e piattaforme. Eppure “SimCity” è sempre lì. Tra i più amati, tra i più belli, tra quelli che mai potranno essere battuti. E qui veniamo al punto, perché venerdì prossimo 8 marzo, la Maxis ci delizierà con un reboot totale del gioco. Perché reboot? Presto detto. Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare, ed infatti il team Maxis ha deciso di valorizzare ancor più la “SIMulazione” da cui prende parte del nome il gioco. Simulazione intelligente su tutti i piani. Maxis ha mutato la visualizzazione globale da pura trasposizione statistica dei valori del gioco ad una dettagliata rappresentazione di tutti gli elementi presenti nella Sim città. L’impressionate mole di informazioni da elaborare viene infatti gestita dal motore di gioco GlassBox. Tutto risulta assolutamente legato da fenomeno di causa-effetto ed ogni azione ha impatto sui singoli elementi in modo logico ed in tempo reale. Maledettamente reale come mai vi sarà sembrato.

Ma veniamo alla vera novità: la scala globale. Finora abbiamo giocato a SimCity beandoci di quel margine quadrato che delimitava la nostra città. Il resto poteva tecnicamente morire di stenti per noi. Dimenticatevi questa sicurezza. Ogni città sarà adesso collocata all’interno di una regione più o meno grande assieme ad altre città con le quali interagirà: vendendo o condividendo servizi, collaborando per costruzioni onerose o su grande scala, specializzarsi in un determinato compito in una serie infinita di possibilità. Sinergia locale ma anche totale, poiché a loro volta le regioni interagiranno tra loro su scala globale, costituendo un vero e proprio mercato mondiale in cui acquistare e vendere merci e servizi, soggetto a domanda ed offerta. Il gioco si trasforma dunque da solitario a social, ma rimane da provare anche per chi è affetto da misantropia. C’è sempre infatti la possibilità di gestire direttamente tutte le città di una regione, mantenendo se si vuole la dimensione privata del gioco. A parte questo, già il nome lo rende imperdibile. L’attesa per noi nostalgici è finita. SIMCITY sta arrivando.

Sito Ufficiale

Panoramica Del Gioco

Video – Tutorial – Trailer

Intervista Al Senior Producer Di SimCity

Autore: Emanuele Bazzaco