FOCUS ON > INTERVISTA A “LE COSE MALE” @ CAFFE’ LETTERARIO LE MURATE 21.03.2014

Le Cose Male sono brutte, sporche e pelose. Sono cose malate, viscerali, quasi intestine. Ma fanno ballare. Fanno ballare scuotendo le chiome al vento, senza pietà e senza paura del tasso alcolico. Per la serie “fammi l’etilometro alla fava”. Progetto musicale fiorentino nato nel 2012 dalle ceneri di un precedente collettivo, Le Cose Male hanno all’attivo due EP: il primo omonimo del 2012, il secondo “Uomini, Seni, Rane, Scimmie” pubblicato nel 2013. Inizialmente in tre, questi ragazzi accolgono ben presto nella squadra un ulteriore componente, trombettista e cantante. Due EP, dicevamo, per un totale di undici brani. Undici tracce viscerali che fanno sì che i loro live siano all’insegna del sudore e del sorriso. Testi diretti e pragmatici, spensierati e urlati. Tutto questo sono “Le Cose Male”. Con un piede a Firenze ed uno a Torino, siamo comunque riusciti ad intervistarli lo scorso 21 marzo al Caffè Letterario Le Murate. Ma prima di vedere l’intervista, vi suggeriamo questi tre brani. Così, per farvi un’idea.




Le Cose Male sono:

Eugenio Pellis: basso/ armonica
Guglielmo Gori: batteria/voce
Guglielmo Sartoni: chitarra/voce
Lapo Tirelli: tromba/voce

 
COSE-MALE-INT

Contatti E Link Esterni:

Facebook
Rockit
SoundCloud

Autore: Emanuele Bazzaco