Intervista: Welcome Wonderland

I Welcome Wonderland sono un gruppo alternative rock dal respiro internazionale.

Cinque ragazzi che arrivano dalla provincia Bresciana con una gran voglia di spaccare il mondo, e che in questo momento sono tra i più ascoltati e chiacchierati tra i ragazzi del Sol Levante

La pubblicazione del loro primo singolo “Waves” ha visto il contatore Vevo superare le 16.000 views, 14.000 followers su twitter e oltre 22.000 fans su facebook ed è diventato in pochissimo tempo Video della settimana su Rock Tv Italians do it Better, Video della settimana MTV New Generation e la band è stata presentata tra i Just Discovered di MTV.

Stessa sorte per “Istanbul” ,il secondo video, contenente immagini Live e di studio, lanciato da MTV.

Conosciamoli un po meglio.

Cominciamo con le domande di rito: Welcome Wonderland, come nasce il gruppo? Perché questo nome? Perché siete così belli?

Diego: Welcome! Wonderland nasce ufficialmente nell’aprile 2015 anche se l’idea del progetto vede la luce l’estate precedente, quasi per scherzo: durante una vacanza io, Ale, Tuttu e Tafa decidemmo di iniziare a scrivere dei brani ai quali col tempo ci affezionammo fino a formare una band, a quel punto chiedemmo a Rapu di entrare come cantante e, incuriosito e affascinato dal progetto, accettò subito.

Il nome viene dal mood “Alice in Wonderland” che ci ha sempre affascinato, abbiamo voluto appunto mantenere un concept nei nostri pezzi molto fiabesco ed onirico e il nome è appunto un invito ad entrare nel nostro mondo.

Per quanto riguarda la bellezza [hahaha] diciamo che non siamo belli ma piacciamo.

Quali sono gli artisti a cui fate riferimento? Scena italiana, americana?

Tuttu: Siamo una rock band, nata con influenze dal mondo del pop e dell’alternative in generale, ispirandoci a gruppi come Fall Out Boy e Thirty Seconds To Mars; con il passare del tempo stiamo strizzando maggiormente l’occhio all’indie rock, con influssi da bands come The 1975, The Neighbourhood e Arctic Monkeys.

Se la vostra musica fosse una città,che città sarebbe?

Rapu: Bella domanda, essendo in Wonderland è molto difficile dare una risposta precisa, potremmo rispondere con una domanda: “A che città ci assoceresti?”.

Cosa ha significato per voi aver conquistato Mtv New Generation? Vedete Mtv Generation come un obiettivo raggiunto, un trampolino di lancio, o una conquista?

Ale: MTV New Generation è stata una grande conquista per noi specialmente per il fatto che quando pubblicammo “Waves” eravamo una band nata da un mese circa, quindi immaginate l’emozione nel vedere che il nostro primo video fu subito notato da MTV e RockTV, questo ci diede un sacco di carica che continuò nei mesi successivi vedendo MTV New Generation

presentare anche “Istanbul” e “Hello”.

Perché il Giappone? Com’è lì il panorama della musica rock? Avete in mente un tour promozionale in Giappone?

Tafa: Il debutto in Giappone è avvenuto grazie all’interesse da parte di Maxtreme Records e il forte lavoro manageriale di Indiebox Music che ci segue praticamente dall’inizio del nostro viaggio; così un giorno il nostro manager Maurizio Vinci ci ha convocati dicendoci “Ciao Ragazzi, da Gennaio il vostro CD sarà in vendita nei Tower Records Stores di Tokyo, Osaka e Okinawa” (risparmio i festeggiamenti).   A quel punto abbiamo iniziato ad informarci sul panorama musicale nipponico e abbiamo realizzato  che non ha schemi precisi, è estremamente variegato ed improponibile quindi speriamo di ritagliarci il nostro spazio e portare fisicamente la nostra musica in Oriente sui palchi giapponesi.

C’è un pezzo di cui volete parlarci e raccontarci qualcosa?

Rapu: The end. è un brano a cui sono particolarmente affezionato.

Parla della sofferenza legata all essere molto vicini e molto lontani al tempo stesso.

Strettamente legati ma separati da barriere invalicabili.

Il testo è un grido di rabbia e di speranza.

il video della vostra cover di “Hello” di Adele ha ricevuto quasi 5000 visualizzazioni. Perchè la scelta di una cover a questa canzone?

Tuttu: Debuttando in Giappone ci venne chiesta un’edizione del nostro album che contenesse una bonus track esclusiva per il mercato giapponese, allora decidemmo di realizzare questa cover perché il brano, che era uscito da poco, ci aveva subito incantato. Nella fase di registrazione di questo brano abbiamo avuto la fortuna di poter collaborare con la sezione di percussioni dell’accademia musicale Riccardo Mosca di Palazzolo Sull’Oglio (Bs) e di poter utilizzare il grandissimo salone da concerto dell’accademia per le registrazioni.

Come vedete il futuro dei Welcome Wonderland? Se chiudete gli occhi e vi immaginate tra 10 anni, cosa vedete?

Diego: Penso che possiate immaginare la risposta, anche se in generale penso che spesso le persone passino troppo tempo ad immaginare e pianificare il proprio futuro (che difficilmente sarà come sognato) lasciando indietro pezzi di presente e perdendosi il viaggio. Quello che noi cerchiamo di fare è un viaggio, scrivere canzoni, muoversi, suonare e

stare insieme perché è quello che ci fa sentire vivi, dove arriveremo purtroppo non possiamo saperlo ma sicuramente speriamo di avere qualcosa da raccontare.

Sentite di essere scesi a compromessi per essere dove siete?

Ale: Dire “scendere a compromessi” è sempre interpretato e relativo a seconda dei punti di vista, tecnicamente ogni persona per convivere con altre scende a compromessi, questo non la rende una persona meno coerente; diciamo che spesso si fanno delle scelte per il bene della band, ma chiunque ci conosce può confermare che siamo persone trasparenti e che comunque agiamo secondo ciò che riteniamo il meglio per noi e per la nostra musica.

Un termine che caratterizza ognuno di voi.

Tafa: Stiamo in tema dai..

Rapu: Alice

Tuttu: Stregatto

Ale: Cappellaio

Diego: Brucaliffo

Tafa: Bianconiglio

I Welcome! Wonderland sono:

Luca “Rapu”  Rapuzzi – Vocals

Alessandro “Ale” Larini – Bass

Stefano “Tafa” Mugnaioli – Guitar

Alessandro “Tuttu” Turra – Guitar

Diego Uberti – Drums

Autrice: Simona Luchini 

Guarda anche: CHARLES BRADLEYURANIUM NIGHT SORGE

 

Consulta anche: Agenda Concerti


red_arrows