VARIE

Un’orchestra per i Daft Punk, e pure per i Cure

0

Davanti a noi c’è un’orchestra tedesca, formata da 20 componenti, ricca di trombe, violini e violoncelli  che sta per iniziare a suonare.
Nella nostra mente già ci aspettiamo che da quegli strumenti esca un pezzo di Mozart o di Wagner.
Resteremo delusi o estremamente felici, dipende dai punti d vista, quando la Rundfunk-Tanzorchester Ehrenfeld inizierà a suonare.
Amanti dei Daft Punk non siate troppo cattivi nelle critiche perché questa interpretazione di Harder, Better, Faster, Stronger non è affatto male.

Ehi, ma cosa sta bevendo il tastierista, durante il brano, da quella lunga cannuncia nera?
Nulla,  quel lungo tubo è era collegato a una Rocktron Talk Box per ricreare  quella caratteristica robotica elettronica  per la quale i Daft Punk sono conosciuti.

 

E se i Daf Punk non sono il vostro genere, potreste provare con la loro cover di Boys Don’t Cry dei The Cure.