Birthh live @ OHIBÒ DI MILANO – Tutte le foto

A cura di Mary Del Vecchio

Birthh è l’oscuro alter-ego di Alice Bisi, “la coscienza di una diciannovenne che spende la maggior parte del proprio tempo a pensare a eventi apocalittici”. Un personaggio che, per prendere in prestito il titolo di una delle canzoni del disco, si definisce “Queen Of Failureland”, una giovane regina che non trova pace: “I thought love was enough / But truth is love is dead”.

Born In The Woods non è solo la voce di questo personaggio, è il suo stesso corpo: con i suoi colpi di cassa a mimare un inquieto battito cardiaco, i respiri affannosi tra i versi, le sue chitarre nauseanti, i suoi cori caldi, quasi tangibili, intrecciati a tappeti sintetici che avvolgono ed entrano nelle vene.

Il 9 Novembre, in occasione della rassegna “Quartiere Ohibò”, siamo andati a vederla per l’ultima data del suo tour. 

Opening act della serata: EDLESS + SLOWTIDE