LIVE REPORT, PHOTO REPORT

Un lungo sabato sera a MusicLand – Parte 1 – Francesco Bottai e Trio Cantagallo @ Backstage Academy

Testi, foto, video e immagini VR360 a cura di Maurizio Lucchini

Ieri sera Pisa era un po’ la Gardaland della musica, ovunque ti giravi trovavi qualcosa di interessante a cui partecipare.
Dovendo per forza scegliere, noi siamo saliti sulle nostre attrazioni preferite.
La prima attrazione è stata al Backstage Academy di Pisa nella serata conclusiva di Backstage From The Basement dove si esibiva Francesco Bottai  con in apertura il Trio CantaGallo.

 

Della Backstage Academy di Pisa ve ne abbiamo parlato qui quando abbiamo visto il concerto di Alessandro Fiori e Rugo.

L’iniziativa Backstage from the Basement potete immaginarvela come un’apericena, però un buona musica, dove seduto accanto a voi c’è uno dei vostri artisti preferiti con cui potete parlare.

 

Dopo il primo aperitivo è il momento di guardare sul palco il Trio Cantagallo.

Un trio acustico, proveniente da Pisa, composto da Andrea Giorgelli (voce del gruppo), Giovanni di Bella (chitarra e voce), William Succi (percussioni e voce).

Il loro repertorio è il frutto dello studio e della rivisitazione di pezzi che spaziano nel tempo e nelle culture musicali. A partire da famosi standard dello swing, del jazz e della bossanova fino ad arrivare alla musica più attuale e conosciuta. Il tutto accompagnato dalle armonizzazioni dei cantanti.

 

 

Eccoli in due video estratti dalla diretta facebook:

Pausa per secondo aperitivo mentre Francesco Bottai e il resto della band apparecchiano il loro palco.

E’ ora di mettere da parte le vettovaglie e prendere posto.
Francesco Bottai è un musicista che vive a Pisa, o meglio a Marina di Pisa, scopriamolo più in dettaglio con le sue parole:

Francesco Bottai nasce a Pisa il 7/1/77 e è un cantautore e un attore di teatro.
Muove i primi passi alla fine degli anni ’90 fondando il gruppo Ska Original e Rocksteady “La Ghenga” che ha un buon successo di pubblico e con cui pubblica due album per la zbb records, calcando oltre 300 palchi tra cui quelli del prestigioso Fankfurt Festival e del Rototom Sunsplash.
Nel 2005 fonda, insieme a Tommaso Novi, “I Gatti Mézzi” progetto con il quale incide 6 dischi vendendone oltre 50.000 copie. Intorno a 700 i concerti fatti (tour in Canada, Francia e Belgio), vince vari premi come il Premio Ciampi, Premio della Satira, Premio Barezzi e arriva in finale al Premio Tenco. Svariate le collaborazioni: Stefano Bollani, Dario Brunori, Bobo Rondelli, Petra Magoni, Dario Fo, Ascanio Celestini, Gianmaria Testa, Bandabardò, The Zen Circus, Alessandro Fiori, Nico Gori, Beppe Scardino, Mirko Guerrini, Tony Cattano, Francesco Carmignani e altri…
Nel Maggio 2017 uscirà “Vite Semiserie”, per l’etichetta Labella e è il suo primo disco solista.

“Vite semiserie” è un disco di decompressione, di ritrovata entusiasmo per la surrealtà, per il grottesco, per il jazz e per l’ironia. E’ il tentativo di affermare che le vite (in questo caso soprattutto la mia) non possono essere solo serie o solo gioviali. Le vite descritte in questo disco sono “malincomiche”.
E’ un gioco che si fa serio, una giraffa col torcicollo è l’incanto di un amore visto come un giardino chiuso da un cancello.
Questo disco ha un colore: è azzurro.
Mi trovo spesso a riflettere sui dettagli. In fondo la mia poetica deriva dall’osservazione delle cose piccole, che ha come punto d’arrivo l’idea di riuscire a far “vedere” quello che scrivo, le situazioni che creo. Sono un grande appassionato di cinema e ho sempre cercato di utilizzare la parola e la musica in modo filmico”.

La formazione è composta da Francesco Bottai – voce, chitarra, Daniele Aiello – piano, Mirco Capecchi – contrabbasso,
Bernardo Guerra – batteria (quest’ultimo non presente nella formazione di ieri).

Possiamo anche ascoltarli, o meglio vederli ed ascoltarli in due dei brani suonati nella serata:

La seconda attrazione della serata la trovate QUI, non prima di aver re-incontrato l’amica Michela Messina bravissima artista e insegnante di canto, che rivedremo la prossima domenica per un appuntamento davvero particolare.

Utilizzando questo sito web accetti di accettare la nostra Privacy Policy e and i Termini e Condizioni