LIVE REPORT, PHOTO REPORT

Fucecchio, Zuppa e Coca: il concerto di Myss Keta al Reality Bites Festival 2018

Testi e immagini a cura di Maurizio Lucchini

Era un sabato di maggio, primi di maggio, e avevamo abbandonato Myss Keta a Livorno dopo il concerto al The Cage.
Le giornate passavano lunghe, tristi ed interminabili, nell’attesa di poter reincontrare l’amata sacerdotessa.

Fino a che un giorno tutto cambia, la vita ha di nuovo senso, il futuro torna ad essere roseo.
Il Reality Bites Festival di Fucecchio, una prestigiosa rassegna musicale nel cuore della toscana, annuncia la lineup dell’edizione 2018, comprendente la data toscana di M¥SS KETA.

Così in un pauroso venerdì 13 di luglio si parte alla volta della Sagra della Zuppa di Massarella – Fucecchio, location all’interno della quale il festival si svolge.

Uno strano connubio quello di una sagra di paese, abbastanza in stile anni ”70 ed un festival musicale che propone scelte musicali decisamente moderne.
Questo porta a ritrovare nello stesso luogo signori di mezza età che mangiano zuppa toscana guardando incuriositi  artisti contemporanei e aitanti ragazzini carichi di energie saltare sotto il palco.

Il bello delle sagre di paese è che il cibo è buono e i prezzi sono davvero modici, compresi pure gli aperitivi 🙂
Il concerto infatti inizia un po’ più tardi del previsto, ma la fornitura di Spritz e di birre mitiga l’attesa.

Sono da poco passate le 22:30 quando il palco vede salire il gruppo di apertura: i Diamine.

Eccoli in alcuni momenti del loro live e a seguire in un pezzo del live stream Facebook.

 

 


 

 

Rapido cambio di palco: un tavolo coperto da una tovaglia da trattoria e imbandito con computer e altri strumenti elettronici, fa capolino sul set del concerto.
Ancora qualche istante e la sacerdotessa, seguita dalle ragazze di Porta Venezia, si mostra ai suoi discepoli.

 


 

Un concerto intenso, bello, Myss Keta non si smentisce e gestisce il palco in maniera eccelsa, a tratti improvvisa per adattare alcuni brani all’ambiente trasformando Milano, Sushi e Coca in Fucecchio. Zuppa e Coca.

Un concerto sì bello, ma per qualche ragione meno avvincente di quello di maggio al The Cage.
Probabilmente è stata solo una mia impressione, forse dettata da un grande carico di aspettative, dopo l’innamoramento musicale di qualche mese prima. Presumo sia stata, appunto, solo una mia impressione perché le centinaia di persone che occupavano la piazza antistante il palco, cantando, urlando, ballando dimostravano esattamente l’opposto.

Beh per togliersi ogni dubbio, occorre andarla a vedere nuovamente e non mancherà certo l’occasione!

 

Utilizzando questo sito web accetti di accettare la nostra Privacy Policy e and i Termini e Condizioni