RECENSIONI

Quando il calore della musica soul incontra la glacialità di quella elettronica – Vi parliamo del nuovo lavoro di Foxtrott

Recensione a cura di Giuseppe Visco

Meditazione, sostantivo femminile.  Dal lat. meditatio -onis, der. di meditari ‘meditare’ :

1 . Prolungata e intensa applicazione delle facoltà spirituali o intellettive su un argomento o un problema.

“dopo lunga m. decise di rifiutare l’incarico”

  • particolarmente

Pratica ascetica, consistente in una forma di preghiera mentale o anche di predica, destinata ad alimentare le possibilità del credente nei confronti della fede mediante la riflessione e la contemplazione.

2. (spec. al pl. ). Titolo di opere di argomento ascetico o filosofico.

Meditations I-II-III è l’album dell’artista canadese Marie-Hélène Delorme nota come Foxtrott, in uscita il 5 Ottobre per One Little Indian. L’album è stato anticipato il 31 agosto – giorno che, si sa, c’è una storia che nasce e un’estate che muore –  dal singolo ‘Deliver’ definito dall’artista stessa “una canzone compassionevole verso i cuori infranti”. Già nel singolo che ha preceduto l’album sono venute fuori le linee guida dell’album intero: base elettronica e una voce di ghiaccio, cruda, affiancata dal perfetto uso dei sintetizzatori e l’alternarsi di cori soul.

Un album che potrebbe rappresentare lo snodo decisivo per la carriera di Marie-Hélène Delorme, la quale ha avuto uno sviluppo molto interessante sotto il punto di vista artistico: parte come Dj sotto lo pseudonimo di MHMHMH facendosi notare per il remix di “Rue Ontario”dell’artista country-blues Bernard Adamus, ‘mutandosi’ poi in Foxtrott con l’EP Shields del 2012 poco prima di firmare per la One Little Indian Records e produrre il suo album d’esordio A Taller Us, datato 2015. Proprio sotto l’etichetta londinese – che si è imposta con alcuni dei migliori artisti a livello mondiale Björk, Skunk Anansie e Sigur Rós su tutti – la multistrumentista nativa di Montreal ha vissuto un periodo di evoluzione musicale portandola a unire la sua idea di musica elettronica con tonalità soul.

La musicista ha sviluppato le tracce durante un solitario ritiro nel sud-ovest del Messico, incorporando anche suoni ambientali e urbani del suo viaggio nella musica, come proteste e sirene della polizia. Un album che sa tanto di un viaggio spirituale che l’ha portata alla maturità, musicale e personale. Un cambiamento che lo si può percepire nel susseguirsi delle tracce, arrivando a tonalità molto ambient come nella traccia “Take me I’m here” ove l’artista ‘si concede’ totalmente, denudandosi e affermando “never be the same” indicando proprio il processo che l’ha portata al cambiamento. Una mutazione simboleggiata dal titolo che l’artista ha dato alla sua opera: Meditazione. Sotto il punto di vista elettronico l’innovazione è sorprendente, che ricordano molto l’ambient-cosmica.

Un album di una bellezza folgorante.

“Ecco come lavora il mio cervello: assorbo l’energia di un pezzo che mi piace, e poi cerco di riprodurne la sensazione, l’effetto fisico, senza copiarne i codici. Questo processo e ciò che più mi entusiasma.”

 

tracklist:

– INTUTION
– WAIT
– WHERE LOVE ABOUNDS
– BETTER WITH YOU
– MELTING WOODS
– FOR AS LONG AS
– WIDE AWAKE
– DELIVER
– TAKE ME I’M HERE
– BETTER WITH YOU (instrumental)
– TAKE ME I’M HERE (instrumental)
– WHERE LOVE ABOUNDS (instrumental)

 

Utilizzando questo sito web accetti di accettare la nostra Privacy Policy e and i Termini e Condizioni