VENERUS: fuori per Asian Fake le due nuove tracce che completano l’EP LOVE ANTHEM, accompagnate dal “Secondo Tempo” del film

È in uscita per Asian Fake la seconda metà dell’EP LOVE ANTHEM, il nuovo progetto discografico di VENERUS. La release arriva dopo la pubblicazione delle prime due canzoni Love Anthem No.1 (prod by Mace) Al buio un po’ mi perdo (prod by Venerus & Mace), accompagnate dal “Primo Tempo” del film realizzato in collaborazione con Andrea Cleopatria e prodotto da Asian Fake Nike.
 

Questo secondo e ultimo frammento di LOVE ANTHEM va a completarne il racconto sognante ed etereo, sfiorando ancora una volta i tasti di quella romantica psichedelia intrinseca nelle canzoni di Venerus. 
 
Fulmini/ Il fu Venerus è un viaggio sonoro che mischia arpeggi e autotune a una non-struttura. Il superamento della tradizionale forma-canzone passa attraverso immagini torbide che confondono i confini tra sogno e ricordo. “Nominare tutti i generi musicali che hanno ispirato il brano richiederebbe una pagina a parte, il risultato è inatteso e del tutto originale: compongo la musica che mi piace, a prescindere da tutto il resto” (Venerus)
 
Forse Ancora Dorme” era un pensiero che mi pulsava in testa tra le 4 e le 5 di una notte poco più di un mese fa. Un pensiero dolce ma inspiegabilmente preoccupato. La batteria quasi techno che cerca di ricalcare l’inquietudine e il battere accentuato del cuore, e il piano e la melodia invece soul e malinconiche che cercano di riportare pace al pensiero della mia ragazza che dorme senza conoscere le mie preoccupazioni. Questo brano è la contrapposizione di emozioni contrastanti in una notte confusa. (Venerus)
 
Come successo per la prima parte dell’EP (Love Anthem n.1 e Al buio un po’ mi perdo) anche per i due nuovi brani è stato girato, in collaborazione con Andrea Cleopatria, un video che li comprende entrambi. Unendosi al precedente, genera un vero e proprio mediometraggio della durata di circa mezz’ora. 
 
Il progetto di LOVE ANTHEM, presentatosi come una novità all’interno del panorama discografico italiano per proposta e struttura, vivrà anche sui palchi di tutta Italia insieme al precedente debut EP A che punto è la notte, grazie al tour in collaborazione con RADAR Concerti.

 


Ecco le date: 
 
15.06 – Vicenza – From disco to disco
16.06 – Ivrea – Orange Park Festival
21-23.06 – Red Bull OPEN SEA REPUBLIC
30.06 – Leverano (LE) – civuoleunPAESE days
05.07 – Roma – Alcazar estivo
06.07 – Santa Margherita Ligure – Premio Bindi (GE)
13.07 – Artena (RM) – Live Artena 
14.07 – Mestre – Home Festival
17.07 – San Benedetto del Tronto (AP) – Geko
18.07 – Gravina in puglia (BA) – mURGica (beat fest)
19.07 – Cassano Magnago (VA) – Woodoo Fest
27.07 – Ortigia – Ortigia Sound System Festival
03.08 – Piacenza – Bleech Festival 
09.08 – Catanzaro – Frac Festival
10.08 – Livorno – Baciami Festival 
13.08 – Alberobello (BA) – Farm Festival
22.08 – Genova – Liggia 
24.08 – Sona (VR) – Mag Festival 


BIO
Andrea Venerus (1992), originario di San Siro, Milano, a 18 anni si trasferisce a Londra dove per 5 anni approfondisce le sue conoscenze musicali e comincia a lavorare a progetti personali, venendo a contatto con le scene musicali di Brixton e di Notting Hill. Terminato il periodo in terra inglese l’artista registra un disco a Roma e, rimasto affascinato dalle atmosfere della città, vi si trasferisce. Oggi Venerus vive a Milano, città dalla quale lo scorso 16 novembre ha lanciato il suo primo progetto discografico, l’EP “A che punto è la notte” pubblicato da Asian Fake e subito acclamato da critica e pubblico. Quest’ultimo ha sancito l’esordio di fuoco dell’artista regalandogli diversi sold out nel tour di date. La successiva collaborazione con il rapper Gemitaiz nel brano “Senza di me” (feat. Venerus & Franco126), presente all’interno del mixtape QVC8 e a cui il giovane artista presta penna e voce, è stato certificato singolo di platino.