[PHOTO GALLERY] Carmelo Pipitone Showcase @ Discoshop di Lecco

Testi e foto a cura di Monica “Alabianca” Sala

Sabato pomeriggio 2 Novembre, il musicista Carmelo Pipitone, cofondatore di Marta sui Tubi e da tempo impegnato in diversi progetti musicali quali O.R.K. e Dunk, ha fatto tappa a Lecco nello storico negozio di dischi Discoshop. Un pomeriggio dedicato alla presentazione del suo primo album solista “Cornucopia” che lo vede impegnato in diverse date del “Sospeso tour”.
L’artista, classe 1978, originario di Marsala, tra i migliori chitarristi acustici dell’attuale panorama musicale italiano (premio Insound 2009), ha regalato al pubblico uno showcase emozionante e musicalmente ricco di sonorità molto originali.
Attento osservatore, di poche parole, diretto, senza fronzoli, autoironico, interessante ed interessato, a tratti confidenziale, Pipitone è un tutt’uno con la sua chitarra che da oltre vent’anni gli permette di esprimersi raccontando i suoi punti di vista, la sua storia, la sua rabbia.
Le sue canzoni parlano di disagio, denuncia, vertigini, schifo, sentimenti, la loro caratteristica principale è la forza dell’immediatezza con la quale ti arrivano. Tutto è davanti ai nostri occhi, sotto il nostro naso, sta a noi muoverci e decidere che reazione avere, dove andare, come agire!
Pipitone cattura il pubblico, incuriosisce, affascina, da grande professionista riesce a dosare alla perfezione il giusto tempo per le parole, le canzoni, la musica, le battute spiritose, le riflessioni serie; alterna una voce grezza, quasi tetra a una voce più pacata e gentile, suoni cupi e forti a melodie più lievi.
Il pomeriggio scorre veloce, troppo… ma lui si intrattiene piacevolmente anche dopo la presentazione del suo album, fino a far tremare i fonici alla richiesta di avere un bicchiere di plastica vuoto da apporre al microfono per eseguire una sua personale interpretazione di “78 Stone Wobble” dei Gomez.
Grande è la sua disponibilità anche verso coloro che vogliono intrattenersi per scambiare due chiacchere con lui e fare qualche foto.

Il significato del termine “guardare” in “Talè”, il racconto di Pipitone che ha preceduto il brano “Vertigini a cuore aperto”, le sue convinzioni esternate in “Attentato a Dio”, la storia di Karim in “Come tutti”, il suo ritornello assordante, il senso di viaggiare con in tasca un accendino e una bottiglietta di detersivo… il piacere di aver conosciuto, ascoltato e a mio modo raccontato Carmelo Pipitone… questi alcuni frammenti di un sabato pomeriggio live trascorso nel mondo musicale dell’ormai mitico Discoshop.