Inquinamento luminoso o una storia d’amore finita male

Chi è Inquinamento luminoso?

“Domanda molto difficile.. Oggi non ti so dare una risposta giusta a questa domanda, ci provo..

“Inquinamento luminoso” è un ragazzo di venticinque anni con una connessione ad internet.

“Inquinamento luminoso” è il mio alter ego senza volto.

“Inquinamento luminoso” è una storia d’amore finita male.

“Inquinamento luminoso” non ha nessuna etichetta, non mi piace essere definito uno scrittore, poeta o quant’altro.

“Inquinamento luminoso” è un essere umano.”

Allora, com’è nato questo tuo alter ego?

“Vuoi sapere la verità? È nato tutto dalla noia! Ho sempre scritto  – pensieri stanchi- qua e là poi ho sentito l’esigenza di fare leggere queste cose a tre o quattro persone che poi con il tempo (credo) siano aumentate. Sono un persona abbastanza timida, riesco a risultare simpatico solo dopo il terzo bicchiere di vino (da ubriaco riesco sempre a fare colpo ehi!) quindi il motivo principale per cui ho creato questo alter ego dividendolo dalla mia persona è proprio questo: sono timido.”

Guardando la tua pagina instagram, seguendo il tuo canale telegram, ho avuto la sensazione di avere di fronte un romantico rivoluzionario, come la intendi questa rivoluzione?

“Romantico rivoluzionario dici? in questo periodo (che dura più o meno da 25 anni ahaha) mi sento un po’ la copia sbagliata di Ted Mosby. L’unica rivoluzione che posso consigliare a tutti è quella di  bere vino rosso e  poi inviare messaggi vocali alla persona amata. Quella si che è una vera rivoluzione, qualcosa che fa muovere ancora il cuoricino. Come si dice in questi casi? in vino veritas!”

I tuo scritti sono sempre accompagnati da foto molto curate, fai tutto da solo o ti aiuta qualcuno?

“La maggior parte delle fotografie sono scattate da me, ma devo ringraziare i miei migliori amici che mi (in)seguono e mi supportano oltre “Inquinamento luminoso”, loro sono il 60% del progetto.

Luca scatta le foto dove sono io il soggetto principale (senza volto, logicamente perché sono brutto ahah), Franca, invece, diventa sempre la mia “musa” dai capelli rossi.”

L’idea di lasciare in giro delle lettere d’amore nelle varie città quando e come è nata?

“È nata nel lontanissimo duemilatredici, io e una persona che ora vive su Marte abbiamo deciso di  lasciare qualche piccola “dedica” sul lungomare di Salerno. All’epoca non era importante immortalare le cose per poi condividerle sui social, altri tempi, non come oggigiorno che siamo diventati tutti un “post su instagram””

E tu le tue lettere d’amore le scrivi a qualcuno in particolare?

“Ho provato a scrivere una lettera d’amore durante il lockdown. è rimasta incompleta e non è mai stata spedita.”

E se ti chiedessi una specie di esclusiva?

Scegli 3 canzoni per rappresentano inquinamentoluminoso.

“Solo tre? uhm.. allora:

1) Beach House – Beyond Love

2) Deaudmau5 – Raise Your Weapon

3) Matia Bazar – Per un’ora d’amore.”