3 minuti 3 mesi

Testi e immagini a cura di Monica Alabianca Sala

C’è un posto a Bergamo ideato per i giovani e magnificamente gestito dai giovani che tra le innumerevoli iniziative ha ideato quella di far esibire i musicisti in un insolito orario domenicale, mentre si consumano deliziosi brunch preparati e serviti con cura e dedizione.
Questo posto si chiama Edonè, ci siamo stati domenica per il concerto di Il Cairo (Luca Zaliani)
Il musicista e cantautore milanese ha iniziato a suonare verso le 13,30 in formazione ridotta e accompagnato da Lorenzo Budo.
Insieme ci hanno raccontato “Scirocco”, EP uscito nel 2021, sfidando il caldo torrido e il sole bollente che da qualche giorno sono comparsi incredibilmente anche al nord, pur non essendoci il tanto amato mare a cui spesso Il Cairo piace pensare.
Nonostante i tavoli centrali siano rimasti vuoti per la mancanza di ombra, c’è stata la presenza e la partecipazione di un pubblico numeroso che tra un boccone e l’altro ha applaudito e ascoltato piacevolmente il concerto richiedendo anche qualche pezzo fuori scaletta.
Eroici sono stati Luca e Lorenzo che hanno suonato e scherzato sotto la luce dura del sole riuscendo ad appassionarci al progetto di Il Cairo in cui spesso si intrecciano sonorità pop a musiche tipiche del sud America o dell’Africa per un effetto di insieme che ha già dato vita ad una nuova corrente musicale denominata “Pop mediterraneo”.
I pezzi hanno spesso una vena malinconica e sono riusciti a fondere mondi apparentemente lontani a quelli della quotidianità di una città come Milano.
Un piccolo miracolo sostenuto anche grazie all’utilizzo di chitarre distorte, percussioni, sintetizzatori e dall’immensa passione per la letteratura italiana e straniera dell’autore di questo progetto.
Sembra tutto così semplice: far convivere culture, paesaggi, persone anche geograficamente distanti. 
Il Cairo ci è riuscito molto bene, chissà se ora altri esseri umani seguiranno il suo esempio….

Grazie per l’ospitalità a Edonè Bergamo a Il Cairo e Purr Press.

Di seguito la fotogallery: