La band Hell Spet diventa un videogioco arcade ispirato a Metal Slug

La band bresciana Hell Spet rilancia la propria ultima fatica discografica, il concept album “Killer Machine” con un nuovo video incredibile, ispirato ai videogiochi anni 90, in particolare il celeberrimo “Metal Slug”, vero e proprio classico per un’intera generazione di animali da sala giochi.

Il singolo “Right Now” condensa alla perfezione il sound della band. Tra ritmi e suoni country e bluegrass e sfuriate metal-punk, la Hell Spet si concede di osare in termini sonori oltre alle prevedibili commistioni dei generi musicali.
Una mossa azzardata, coraggiosa, ma che da ragione ai sei bresciani: il risultato è un disco compatto, inarrestabile e sincero come pochi.
La traccia è inclusa nell’ultimo lavoro sulla lunga distanza della band, uscito con i migliori presupposti agli inizi di un 2020 da dimenticare per la musica dal vivo.

Ma la Hell Spet ha tenuto in serbo questa perla per tutti coloro che non vedono l’ora di rivederli sul palco e con grande autoironia e voglia di riassumersi anche dal punto di vista visivo, il gruppo si trasforma in personaggi da videogame, pronti a lanciarsi in avventure e battaglie sullo schermo (ovviamente a tubo catodico).

La Hell Spet commenta così:

“Il video è ispirato all’epocale videogioco Metal Slug e non poteva essere altrimenti. Oltre ad essere noi appassionati di gaming in vecchio stile, Metal Slug incarna perfettamente l’immaginario post apocalittico e la lotta tra gli umani e le macchine malefiche, che è il tema centrale dell’intero concept album “Killer Machine”. Scegliete il vostro personaggio e… buona partita!”