Bando LOAM per artisti under 30

LOAM (Land Open Art Museum) vuole essere un’occasione per portare cultura, idee ed arte in territori remoti che mantengono ancora una loro storia, originalità e suggestione.

Luoghi che vengono tenacemente tenuti in vita ed amati dagli abitanti e da coloro che in questi vedono un futuro diverso, sostenibile e più umano. Luoghi non solo da conservare, ma da vivere con rispetto, scambio e inclusione per mantenerli reali e non solo cartoline per un puro godimento estetico.

Luoghi in cui infine si sperimentano in modo spontaneo forme artistiche di solidarietà, di convivialità, scambio e gestione dei beni comuni.

LOAM vuole essere un luogo in cui la natura ha ancora il ruolo fondamentale e centrale che le compete, ma in cui arrivino, si sedimentino e si trasformino spunti di riflessione, suggestioni, visioni e proposte artistiche altre, per aggiungere nuovi punti di vista e prospettive sul reale. La cooperativa di comunità ha sede presso il complesso Agricolo forestale regionale Monte Ginezzo, una riserva Natura 2000 di grande pregio storico e ambientale, composta da 300 ha di boschi di querce, castagneti secolari e brughiere e 3 grandi casolari in pietra, con aule didattiche interne ed esterne.

Il progetto

LOAM, museo a cielo aperto, verrà realizzato attraverso residenze di artisti under 30 selezionati nelle Accademie Italiane e non solo. In un momento storico in cui i Musei spesso sono chiusi, vorremmo portare l’Arte fuori dai Musei, riportarla nella Natura, creando spazi espositivi nuovi, che permettano una vivibilità e fruizione nuova. Il museo sarà infatti realizzato nella Riserva Natura 2000 di Monte Ginezzo, un sito con habitat protetti e significativi, un luogo centrale, ma isolato, circondato da boschi, fonti e montagne incontaminate.

Abbiamo pensato al simposio, perché contravvenendo al principio dell’artista che lavora solo e isolato nel proprio studio, pone l’artista a stretto contatto con altri artisti e nella natura in questo caso specifico. Questo consente la condivisone non solo di aspetti tecnici, ma anche personali, conviviali, permettendo inoltre al pubblico di seguire la progressiva evoluzione delle opere e la comprensione delle tecniche di lavoro. Il progetto, inoltre, prevede la realizzazione di due laboratori artistici integrati a cui gli artisti selezionati potranno partecipare.

Il bando